Alessio Camusso nato a Torino nel 1942. Allievo di Francesco Menzio all'Accademia Albertina negli anni Sessanta, ha raccontato fino agli anni Ottanta - con una sua personalissima tecnica che utilizza unicamente la spatola, la vita, gli oggetti, i particolari e i ricordi del mondo contadino dell'astigiano, delle Langhe, delle montagne piemontesi.


Nell'85 in Kenya scopre l'Africa, con la sua luce, la sua gente, i suoi colori. E la sua pittura cambia, pur rimanendo immutata la tecnica, e diventa racconto d'equatore, vita pensieri sogni di figure, di donne sulle rive di un oceano tropicale.
Dopo essere tornato in Italia per dieci anni, vive ora a Dar es Salaam, in Tanzania, dove sta costruendo, insieme alla moglie Janet, un asilo per bambini sordomuti. Naturalmente, continua a dipingere la sua Africa e sta preparando una mostra di tutti i suoi ultimi lavori.


Ha esposto in numerose collettive in Italia, Francia e Svizzera, ha vinto diversi premi di pittura. Mostre personali in Piemonte a Torino, Ivrea, Asti, Acqui Terme, Sauze d'Oulx, Lanzo, Canelli, in Liguria a Noli e a Varigotti, in Kenya a Nairobi e a Watamu, in Sicilia a Nicosia e a Troina. Il suo nome nell'elenco dei pittori italiani del '900 al Kunsthistorische Museum di Vienna.